Spirito Country

Spirito Country

Non è stato facile, ma alla fine ci sono riuscita. A trovare, intendo,  in questa parte della Versilia una copia del numero di aprile di  Case & Country su cui ha debuttato, con il restyling della rivista, la mia  nuova rubrica Spirito country.

Mi ha acchiappato subito la proposta di fiutare i trend country in giro per l’Italia e non solo. In fondo questa è la vita che mi sono scelta da qualche anno a questa parte, meno vita cittadina e più vita in campagna. Meno prime, vernissage ed eventi metropolitani e più shopping nei negozi di agraria e nei mercati contadini. Più letture appassionate di Landlust e suoi cloni e meno Elle e Vogue.  Gli anni milanesi, quelli del mostrare anzichè essere  appartengono a un’altra era geologica, per quanto mi riguarda.

Ho dedicato il primo appuntamento con i lettori ai semi. O meglio, a quell’idea che sta prendendo piede in mezza Europa di regalare semi “personalizzati” nelle più svariate occasioni. Basta cioccolatini e mazzi di fiori presi al chiosco sotto casa all’ultimo momento:  il regalo più trendy del momento sono le bustine che promettono un futuro in verde o a fiori.

Prendete la rivista (che è diventata molto bella, mi piace tantissimo il formato) e leggetemi. Troverete divagazioni e informazioni pratiche, squisitamente neo-country.

Rispondi

Pin It on Pinterest

Share This